Health…comes eating

Fonte: http://www.healthyfamilyfoods.com/2013/12/

What do health and a blog about sweets have in common? maybe you don’t believe, but…a lot!

First of all it is important to know the ingredients that are used both for savory recipes and for the sweet recipes. In this section, in fact, I would like to give you some information related to recipes we prepare together, but also these information will be very important in the daily diet.

OK… it is true that with sweets we must not exceed, but precisely for this reason they must be well-made, delicious, mouth-watering and as much as possible ” genuine “. The dessert complete a good dinner, it has to satisfy us and fill the last “space” remained in the stomach : P

Even among the desserts there are those preferred and those to be avoided, as regards the quality of the ingredients, either because the needs of eache person are different! It ‘s very important to respect the tastes of each one and pay attention to any ingredients that you can not eat.

Do not forget, also, that a bit of sugar (not too many) is important in the daily diet. A good breakfast is essential to start the day for everybody, for children and students, to optimize the brain function, for athletes who need energy!

Important: for people with special needs, it is good to discuss, first of all, with doctor and then prepare a suitable diet with a nutritional biologist.

Below you will find links to recipes, sorted according to the object of nutritional advice at the end of each preparation!

Annunci

Cream puffs with chocolate icing

Nutritional tips at the end of recipe.

P1040527

What kind of pastries tray would be without sweet cream puffs ? 🙂 They aren’t really dietetic, but rejoice the spirit and they will have a great success!

Did you know that the term derives from the French beignet?Beignet means: “stroke, often in the face, which generates a bump or bulge .” The origin of puffs, in truth, is very ancient…already Romans prepared them in the occasion of the feast of the Kalends of March. They represented a great way to existing stocks of eggs and butter in excess. But given the large number of revelers, it was necessary to achieve a relatively quick recipe and so, here we have the puffs!

RECIPE

Preparation time: 1 hour – Cooking time: 20 minutes – Difficulty: Medium

Ingredients (for about 25 puffs ) :

For the choux pastry :

125ml of water
100g flour 00
2 eggs
50g butter
a pinch of salt
half a teaspoon of sugar

For the custard :

350ml milk
4 egg yolks
100g sugar
25g rice starch
25g corn starch
seeds of a vanilla bean

Icing :

1 egg white
200g icing sugar
30g cocoa powder

If you prefer the icing of another color, you can replace the cocoa with food coloring and use 220 – 230g of icing sugar .

Preparation:

Start preparing for the choux pastry for puffs. Put the butter, sugar, a pinch of salt and water in a saucepan and boil (photo 1) .

1

1

Then add the flour and stir over at low heat for about 4 minutes, until the dough comes off the sides of the pan and has formed a slight white film on the bottom (photo 2) .

2

2

Remove from heat and let cool completely. Meanwhile, beat the eggs with a fork, and when the flour and butter mixture is cool, add the eggs slowly.

Mix well, the compound will absorb the eggs slowly, stirring vigorously. At this point the dough is ready, and you can transfer it to a pastry bag with plain tip, not too small (photo 3). Preheat the oven to 180 ° C.

3

3

Now you can create small balls on a baking sheet lined with parchment paper, leavinig some centimeters among each other, because they will grow during cooking (photo 4). Bake for about 20 minutes, when they are puffed and golden, you can remove from the oven.

4

4

Now prepare the cream: put the milk in a saucepan (keep aside a cup) with vanilla seeds. Heat to almost boiling, then turn off and let cool.

In a bowl, beat the egg yolks with the sugar. When the milk is warm, pour in the eggs, stirring wire (if the milk is too hot it will cook the eggs immediately and the mixture will form lumps). Pour the mixture into the saucepan used previously (photo 5) and add the starches, stirring constantly.

5

5

Cook at low heat, adding the remained milk. Continue to stir until boiling. Continue cooking for 2-3 minutes and then turn off and let cool, stirring occasionally (do not let it thicken too much during cooking, because it will become thicker during the cooling ) .

Now we can fill our puffs: when they are cooled, transfer the cream into a pastry bag, this time with a thin tip, filled the puffs making a small hole at the base (photo 6) .

6

6

Now we just have to prepare the icing to complete them: mix icing sugar and cocoa with egg white in a bowl. It has to become thick and creamy. With a pastry bag or a spoon pour the icing on the cream puffs and let it firm up at room temperature.

P1040527

mmm … perfect for the end of your Sunday lunch … and if there is come left, lick the spoon used for the icing … 🙂

Tip: for the dough used for puffs it’s better using eggs at room temperature. The choux pastry should swell and dry well, so that inside there is ” the place ” for cream , so do not bring them out from the oven too soon, they could become flabby! It would be a shame!

Nutrition Tips : these pastries are not exactly friends of thediet, but , as I always say, the dessert is good for the heart! So do not overdo it and allow yourself one after lunch on Sunday!

It’s important to use fresh eggs to prepare the custard. The cream is cooked, then we eliminate every problem about salmonella infections. Now let’s see what are the virtues of egg yolk, the part of the egg that has a bad reputation, but rich in nutrients. We find the lipid fraction in the yolk of the egg, but contrary to what is expected, this has a low content of saturated fatty acids and a high content of linoleic acid (it is an essential fatty acid for the body). Even for those who suffer of high cholesterol, 2 eggs per week are not dangerous, the egg is rich in protein, vitamins and iron. BUT, it is necessary, however, to consider eggs “hidden” you are taking the diet (eg pasta prepared with eggs, omelettes, quiches, pastries, etc.).

I hope you enjoyed this sweetness … see you for the next recipe 🙂

Torta margherita…per un buon compleanno!

P1040560

Guardate bene…i topolini si stanno mangiando un pezzo di formaggio! Simpatica vero? Oggi mi è venuta questa idea…pensando che le fette di torta potessero diventare dei dolci pezzi di formaggio! Poi per le altre fette mi sono lasciata trasportare e il risultato è molto colorato! L’ideale per una torta di compleanno…o per altre occasioni speciali 🙂

La base è la torta margherita, classica torta soffice, che si adatta bene alle decorazioni con la pasta di zucchero. Di seguito vi spiegherò come preparare una buona torta margherita, che è ottima anche per la colazione o la merenda, e poi come decorarla con la pasta di zucchero!

Potete trasformarla come volete…basta solo un po’ di fantasia!

RICETTA

Preparazione: 30 minuti circa – Cottura: 60 minuti – Difficoltà: facile

Ingredienti (per una torta di circa 24cm di diametro):

  • 150g farina 00
  • 150g fecola di patate
  • 170g zucchero
  • una bustina di lievito per dolci (16g)
  • 90g burro morbido
  • 5 uova
  • 120ml latte
  • buccia grattuggiata di limone o essenza di limone
  • un pizzico di sale

Preparazione:

Separate i tuorli dagli albumi. Montate con la frusta i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e soffice. Aggiungete quindi il burro a pezzetti e amalgamare bene (foto 1 ).

1
1

Setacciate la farina, la fecola, il lievito e un pizzico di sale ed amalgamare (foto 2).

2
2

Montate a neve ferma gli albumi (foto 3). Preriscaldate il forno a 160°C.

3
3

Versate il latte poco a poco ed amalgamare. A questo punto unite gli albumi a neve, poco alla volta, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli (foto 4), ci vorrà qualche minuto in più, ma il risultato non avrà paragoni.

4
4

Versate l’impasto in una teglia a cerniera imburrata o in silicone ed infornate (foto 5). Io ho usato questa con le fette già divise 🙂 ma il risultato con quella rotonda è lo stesso!

5
5

Durante la cottura iniziate a preparare le vostre decorazioni di zucchero, usando tutta la vostra immaginazione (foto 6).

6
6

Quando la torta sarà pronta, dopo circa 50-60 minuti, lasciatela raffreddare completamente (foto 7), tagliatela a fette (se avete utilizzato lo stampo rotondo) e tagliate la parte superiore per decorarla meglio con la pasta di zucchero (foto 8).

7
7
8
8

Per coprire le fette stendete la pasta di zucchero con il mattarello e, quando diventerà appiccicosa aiutatevi con un po’ di fecola di patate per lavorarla meglio. Quindi ricoprite la fetta, facendo ben aderire la pasta. Per fare aderire le decorazioni potete utilizzare poca acqua, che farà la parte della “colla” (ne basta pochissima).

E la torta è pronta!

P1040558

Con questa ricetta partecipo al contest “Happy Birthday Le Ricette di Anna e Flavia“.

contest 1st b-day_2

Consigli: se avete tempo, potete preparare le decorazioni con lo zucchero anche 2-3- giorni prima, si conserveranno senza problemi e l’assemblaggio della vostra creazione sarà più veloce!

Lavorando la pasta di zucchero usando la fecola, e non lo zucchero a velo, non aumenterete il gusto già molto dolce della pasta e non risulterà stucchevole.

Consigli nutrizionali: i consigli nutrizionali su questa preparazione riguardano la classica torta margherita. Per quanto riguarda la pasta di zucchero devo dirvi che non è proprio un alimento consigliato per tutti i giorni 🙂 ma sono sicura che già lo sapevate! E’ costituita da soli zuccheri semplici, che alzano molto il livello di glucosio nel sangue. Vi sentirete euforici subito dopo la mangiata e poi…un po’ spossati, ma non allarmatevi, come abbiamo visto prima, questo dolce è per le occasioni speciali, quindi, liberi tutti (con le dovute attenzioni!).

Per quanto riguarda la torta margherita…bé, la conoscete tutti! E’ una torta abbastanza semplice e preparata con ingredienti facilmente reperibili e poco costosi.

L’origine del suo nome deriva, probabilmente, dalla forma che assume quando viene tagliata a fette. Infatti, grazie allo zucchero a velo e alla colorazione gialla dell’interno, assomiglia ad una margherita. E’ ottima a colazione o a merenda, in quanto il suo potere saziante è elevato, grazie alla compattezza, e ricca di nutrienti; ideale per i bambini. Si può facilmente tagliare in due dischi orizzontali e farcire all’interno con marmellata o crema al cioccolato o alla nocciola! …mmm… 🙂

…vi piaccioni i topolini? Leggete questo libro 🙂

Mini Plum Cake alla marmellata

  con farina di riso e zucchero integrale di canna.

P1040544

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Oggi mi sono svegliata con un po’ di febbre, in più fuori fa parecchio freddo…ottima combinazione per cucinare qualcosa di dolce e soffice 🙂

Ho preparato questi plum cake soffici e leggeri; sono senza glutine e senza derivati del latte, quindi possono essere consumati anche da chi non può assumere questi ingredienti. Ma attenzione, sono buonissimi e adatti a tutti!

Inoltre, cerco sempre di preparare ricette per allergici ed intolleranti usando ingredienti reperibili e possibilmente poco costosi, perché esiste una grande varietà di alimenti, combinazioni e “trucchi” per mangiare sano e gustoso anche se si ha qualche limitazione. Le allergie e le intolleranze non devono spaventarvi!

RICETTA

Preparazione: 20 minuti – Cottura: 40 minuti – Difficoltà: Facile

Ingredienti (per circa 9-10 plum cake):

  • 1 uovo
  • 100g farina di riso
  • 45g maizena (amido di mais)
  • 75g zucchero integrale
  • 125g yogurt di soia
  • 40g olio evo (extravergine d’oliva)
  • lievito per dolci 1/2 cucchiaio
  • aroma limone (o vaniglia se preferite)
  • un pizzico di sale
  • marmellata circa 3 cucchiai (gusto a piacere)

Preparazione:

Sbattere energicamente l’uovo con lo zucchero, il sale e l’aroma scelto. Il composto dovrà diventare gonfio e spumoso.

Aggiungete lo yogurt e mescolate. Setacciate poi la farina, la maizena, il lievito (foto 1).

P1040536
1

Unite ora l’olio a filo e mescolate. Preriscaldate il forno a 170°C. Versate un cucchiaio abbondante di impasto nelle forme da plum cake, poi mettete un cucchiaino di marmellata in ogni forma e coprite con l’impasto rimanente, fino ad arrivare a circa mezzo centimetro dal bordo. Infornate! (foto 2)

2
2

Dopo circa 20 minuti, se sono troppo colorati in superficie, abbassate il forno a 150°C e continuate la cottura. Controllate con lo stuzzicadenti se sono pronti, sfornateli e lasciateli raffreddare.

P1040544Buona colazione!!

Consigli: se preferite potete utilizzare uno stampo grande per plum cake; in questo caso il tempo di cottura aumenterà leggermente e, se usate uno stampo di circa 30cm raddoppiate le dosi indicate.

Questa ricetta può essere preparata anche con farina 00 e yogurt di latte parzialmente scremato o intero, bianco o alla frutta.

Io ho usato la marmellata di pesche, ma viene benissimo anche con altre marmellate! io adoro, per esempio, quella ai frutti di bosco.

Consigli nutrizionali: la maizena, o amido di mais, è un alleato dei celiaci, infatti è usato come addensante, utile nelle preparazioni senza glutine. Dal punto di vista chimico, contiene meno acqua, proteine, lipidi e fibre rispetto alle altre farine; ha più carboidrati e quindi maggior potere energetico. Abbiamo usato anche la farina di riso, anch’essa povera di proteine e lipidi ma ricca di fosforo, tiamina e niacina (rispettivamente vitamina B1 e PP). In questa preparazione aumentiamo l’apporto di fibre e minerali con lo zucchero integrale, l’apporto proteico con le uova e i lipidi con l’olio d’oliva, ricco inoltre di vitamina E.

Pirottini al cioccolato con crema pasticcera

P1040534

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Vi ricordate i bignè ripieni? Sicuramente si! Al termine della preparazione mi è avanzata un po’ di crema pasticcera. Se vi avanza la crema potete conservarla coperta in frigorifero un paio di giorni ed io, visto che non butto mai nulla, ho preparato questi pirottini di cioccolato, super golosi!!!

RICETTA

Preparazione: 5 minuti + il tempo di raffreddamento – Cottura: nessuna – Difficoltà: Facile

Ingredienti (per 4-5- pirottini):

  • 100g cioccolato fondente extra
  • mezzo bicchiere crema pasticcera

Preparazione:

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Rivestite completamente dei pirottini di silicone con il cioccolato fuso e trasferite in frigorifero. Dopo circa 10 minuti, riprendete i pirottini e rivestite con un altro strato di cioccolato, facendo attenzione a non lasciare troppo sottili le pareti. Trasferire subito in frigorifero per almeno 30 minuti.

Quando il cioccolato è completamente indurito, sformateli con attenzione, staccando prima il contorno.

Riempire i pirottini con la crema pasticcera, decorarli a piacere (con frutta, cioccolato o granella) e lasciateli in frigorifero fino al momento di servirli.

P1040534I vostri ospiti rimarranno stupiti al momento del dolce!

Consigli: per essere sicuri che il cioccolato sia completamente rappreso potete mettere i pirottini in congelatore per 10 minuti, prima di sformarli. Potete riempirli a piacimento oppure usarli anche come bicchierini per servire il digestivo…farete un figurone!! 🙂

Consigli nutrizionali: il cioccolato fondente! Io amo il cioccolato fondente, perché è aromatico, un po’ amaro e anche…con molte proprietà nutritive, quindi, per una volta, ciò che è buono è anche salutare 🙂 Il cioccolato è uno degli alimento con il maggior contenuto di flavonoidi, insieme al tè verde, il vino rosso, i frutti di bosco… Inoltre, il cacao contiene anche quercetina (sempre della famiglia dei flavonoidi), antiossidante che accelera il metabolismo delle cellule cancerogene, favorendo la loro eliminazione. Questa sostanza ha anche altre proprietà: diminuisce l’intensità delle reazioni allergiche, è antinfiammatoria e protegge il sistema cardiovascolare.

Queste sostanze aumentano con l’aumentare del contenuto di cacao, quindi è meglio consumare con moderazione cioccolato al latte e quello bianco, che, inoltre, apportano più calorie e colesterolo. Il fondente è anche ricco di fibre!

Il cioccolato è molto energetico, quindi molto adatto prima dell’attività fisica. E’ sempre importante, comunque, fare attenzione a non esagerare con l’apporto calorico giornaliero, anzi, essere sempre in equilibrio con il dispendio energetico!

Attenzione: il cioccolato contiene caffeina e teobromina, una sostanza caffeino-simile. Anche se la quantità è relativamente modesta, può causare problemi alle persone ipersensibili.

Coconut balls

crispy outside and soft inside

P1040512  Nutritional tips at the end of recipe.

On Sunday I decided to make a nice tray of pastries for the end of a lunch with my whole family. I made the lady’s kisses, “sweet flowers” and tart pastry, cream puffs, and then … I advanced 2 egg whites. With only the egg whites you can prepare a lot of recipes, and these pastries with coconut, a bit exotic, are among my favorites. In addition, these balls are totally gluten-free and dairy-free!

The recipe that I propose is simple and fast, suggested by the pastry chef Maurizio Santin, in his book “Shortbread”.

RECIPE

Preparation time: 10 minutes – Cooking time: 10-15 minutes – Difficulty: Easy

Ingredients (for about 10-15 balls) :

2 egg whites
150g  sugar
150g coconut flour

Preparation:

With a wooden spoon or a spatula, mix egg whites and sugar in a double boiler. Then add the coconut flour and continue stirring (photo 1) .

P1040509

1

Then work with your hands until the mixture is hot, about 50°C (the mixture will stick to your fingers :-)). Remove from the water bath and preheat the oven to 200 ° C. Then prepare balls with your hands and bake (photo 2) .

P1040510

2

Will be ready when they begin to color, crispy outside and soft inside!

Great toghether with a cup of tea, with an exotic flavor…hot or cold!

P1040512

Nutrition Tips: … and now we see what are the virtues of coconut 🙂  This is a fruit “friend” of liver, digestive system, brain, bladder, immune system, nervous system and bones. Particularly rich in potassium and lipids, pour of vitamins, while there are other minerals such as calcium, phosphorus and iron. sing the dried kind, you will lose a significant proportion of the water and then rise a bit in calories. It’s refreshing and digestible, suitable for those who do sports .

This recipe is gluten-free and dairy-free.

Cocco a colazione

di Salvatore Mango

TRAMA: Un impiegato medio riscopre la passione dopo una vita di appiattimento familiare e sociale. Destinataria di questo sentimento una donna dal fascino travolgente, idealizzata forse all’eccesso dallo sfortunato protagonista, il quale vede materializzarsi sotto i suoi occhi luoghi, persone e sensazioni frutto soltanto di elaborazioni della sua mente, in un contesto onirico di assoluta bellezza, dove la distinzione tra reale ed irreale non appare mai così nettamente determinata.

Spero anch’io che, quando mangerete i pasticcini al cocco che abbiamo preparato, sarete sbalzati in un mondo surreale 🙂 e dimenticherete per un attimo la realtà!

Fiorellini di pasta frolla

in due versioni!

Consigli nutrizionali alla fine della ricetta.

P1040508Le paste secche di pasta frolla sono tra le mie preferite! Ho preparato l’impasto e poi ho deciso di preparare due tipi diversi di fiorellini: i classici fiorellini col buco e delle mini-crostatine, con marmellata di pesche.

RICETTA:

Preparazione: 10 minuti + il tempo in frigorifero – Cottura: 20 minuti – Difficoltà: Media

Ingredienti (per circa 6 crostatine e 10 fiorellini):

  • 250g farina 00
  • uova 2 tuorli
  • burro freddo 125g
  • zucchero a velo 100g
  • vanillina 1/2 bustina
  • un pizzico di sale
  • marmellata (gusto a piacere) 2 cucchiai

Preparazione

Mettete la farina, il burro freddo a pezzetti e un pizzico di sale in una ciotola e con la punta delle dita lavorate fino ad ottenere un composto sabbioso (foto 1). Aggiungete lo zucchero.

1
1

Formate una fontana al centro ed aggiungete i tuorli e la vanillina (foto 2).

2
2

Amalgamate velocemente e formate una palla che ricopirete con pellicola trasparente (foto 3).

3
3

Lasciate in frigorifero per almeno 30 minuti (se avete usato lo zucchero semolato è meglio lasciarla in frigo per una notte).

Trascorso il tempo preriscaldate il forno a 170-180°C e stendete la pasta dello spessore di circa 3-5 mm. Ritagliate i fiori con le formine per i biscotti e praticate un buco al centro con uno stampino tondo (foto 4). Rimetteteli in frigo fino al momento di infornare.

4
4

Per le crostatine ritagliate i fiori senza il foro centrale e posizionateli in stampini per muffin (foto 5).

5
5

Infornate le crostatine per 5 minuti poi tiratele fuori dal forno, riempitele con un cucchiaino di marmellata (e poi io ho completato con un cuoricino). Infornate per altri 15 minuti poi sfornate.

ecco qui le crostatine!P1040506Cuocete ora i fiorellini per circa 20 minuti, fino al grado di colorazione desiderato (attenzione a non cuocerli troppo perché non saranno più friabili).

Lasciate raffreddare i vostri pasticcini e…gustateli! Ecco qui il vassoio di paste secche: baci, palline al cocco, e fiorellini.

P1040511

Consigli: quando la pasta frolla è cotta, lasciatela raffreddare fuori dal forno. Non lasciatela nel forno perché rischierete di farla diventare dura.

Consigli nutrizionali: questi biscotti e le crostatine possono essere anche un’ottima merenda o colazione. Una buona colazione con una tazza di latte (circa 200ml), 3 biscotti o 1-2 crostatine e una spremuta o un frutto, è un’ottima colazione per un giovane uomo o donna che seguono una dieta varia e vita attiva.

Marmellata: i valori nutrizionali delle marmellate sono estremamente variabili a seconda della frutta e della quantità di zucchero usate.
In linea generale le confetture apportano circa 200-260 Kcal per 100 grammi di prodotto. Se invece sono dietetiche, circa 100-160 kcal. E’ importante che vengano preparate con frutta sana e di buona qualità. Consumate al mattino, a merenda o prima dello sport apportano la giusta qualità e quantità di zuccheri, subito utilizzabili.

Contengono vitamine, potassio, sali minerali e cellulosa: inoltre sono di più facile digestione rispetto alla frutta fresca, perché correggono l’acidità gastrica e sono un coadiuvante nelle affezioni epatiche oltre ad essere indicate per i bambini affetti da acetone.

Potrebbe interessarvi: http://www.buonissimo.org/rubriche/13050_Marmellate

 

Bignè alla crema

con glassa al cioccolato.

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

P1040527

Che vassoio di paste sarebbe senza dei golosi bignè? 🙂 Non sono proprio dietetici, ma rallegrano molto lo spirito e domenica hanno avuto un grande successo!

Forse non tutti sanno che il termine bignè deriva dal francese beignet, mentre in italiano il termine corretto è bignola, quando è di forma tondeggiante. Se prepariamo, invece, “bignè” di forma allungata, i nostri dolcetti si chiameranno éclair.

RICETTA

Preparazione: circa 1 ora – Cottura: 20 minuti – Difficoltà: facile

Ingredienti (per circa 25 bignè):

Per la pasta choux:

  • 125ml di acqua
  • 100g di farina 00
  • 2 uova
  • 50g burro
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di zucchero

Per la crema pasticcera:

  • 350ml latte
  • 4 tuorli
  • 100g zucchero
  • 25g amido di riso
  • 25g amido di mais
  • semi di una bacca di vaniglia

Glassa:

  • 1 albume
  • 200g zucchero a velo
  • 30g cacao amaro
  • Se preferite la glassa di un’altro colore potete sostituire il cacao con coloranti alimentari e portare lo zucchero a velo a 220-230g.

Preparazione

Iniziate preparando la pasta choux per i bignè. Mettete il burro, lo zucchero, un pizzico di sale e l’acqua in una pentola e portate ad ebollizione (foto 1).

1
1

Unite poi la farina setacciata e mescolate a fiamma bassa per circa 4 minuti, finché l’impasto non si stacca da solo dalle pareti della pentola e si è formata sul fondo una lieve pellicola bianca (foto 2).

2
2

Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare completamente. Nel frattempo sbattere le uova con una forchetta e, quando il composto di burro e farina è freddo, aggiungete le uova pian piano.

Amalgamate bene, il composto assorbirà le uova lentamente, mescolando in modo energico. A questo punto l’impasto è pronto e potete trasferirlo in una tasca da pasticcere, con beccuccio liscio, non troppo piccolo (foto 3). Riscaldate il forno a 180°C.

3
3

Ora potete formare delle palline su una teglia rivestita di carta forno, distanziate tra loro, perché cresceranno durante la cottura (foto 4). Infornate per circa 20 minuti, quando saranno gonfi e dorati potete sfornarli.

4
4

Prepariamo ora la crema: mettete il latte in un pentolino (tenendone da parte solo un bicchiere) con i semi di vaniglia. Scaldate fino a raggiungere quasi l’ebollizione , poi spegnete e lasciate raffreddare.

In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Quando il latte sarà tiepido versatelo a filo sulle uova mescolando (se il latte è troppo caldo cuocerà subito le uova e formerà dei grumi). Trasferite il composto nel pentolino usato in precedenza (foto 5) e aggiungete gli amidi, sempre mescolando.

5
5

Cuocete a fiamma bassa, aggiungendo a filo il latte rimasto. Continuate a mescolare, fino ad ebollizione. Continuate la cottura per 2-3 minuti e poi spegnete e lasciate raffreddare, mescolando di tanto in tanto (attenzione: non fatela addensare troppo durante la cottura, perché si addenserà ancora durante il raffreddamento).

Ora riempiamo i nostri bignè: quando saranno raffreddati, trasferite la crema in una tasca da pasticcere, questa volta con un beccuccio sottile. riempite i bignè facendo un piccolo foro alla base (foto 6).

6
6

Ora non ci resta che preparare la glassa per completarli: mescolare zucchero a velo cacao e albume in una ciotola. Deve diventare un composto denso e cremoso. Con la sac à poche o con un cucchiaino versate la glassa sui bignè e lasciate che si rapprenda a temperatura ambiente.

P1040527

mmm…buon fine pranzo e…se avanza, leccatevi il cucchiaio usato per la glassa… 🙂

Consiglio: per l’impasto dei bignè usate uova a temperatura ambiente, il risultato sarà migliore. La pasta choux deve gonfiarsi ed asciugarsi bene, in modo che all’interno ci sia “il posto” per la crema; quindi non tirate fuori i bignè dal forno troppo presto, si afflosceranno! E sarebbe un vero peccato!

Consigli nutrizionali: questi pasticcini non sono proprio amici della linea, ma, come dico sempre, il dolce fa bene al cuore! Quindi non esagerate e concedetevene uno dopo il pranzo della domenica! E’ importante utilizzare uova fresche per preparare la crema pasticcera. La crema sarà cotta, quindi eliminiamo ogni problema dal punto di vista delle infezioni da salmonella. Ora vediamo quali sono le virtù del tuorlo d’uovo, la parte dell’uovo che ha una brutta fama, ma ricca di nutrienti. Nel tuorlo troviamo la frazione lipidica dell’uovo, ma contrariamente a quanto si pensa, questa ha un contenuto di acidi grassi saturi relativamente basso e un contenuto di acido linoleico piuttosto elevato (si tratta di un acido grasso essenziale per il nostro organismo). Anche per chi soffre di colesterolo alto, 2 uova a settimana non sono pericolose, l’uovo è ricchissimo di proteine, vitamine e ferro; è necessario, però, considerare le uova “nascoste” che si assumono con la dieta (es. pasta all’uovo, frittate, torte salate, dolci, ecc.)

Spero che questa dolcezza vi sia piaciuta…alla prossima ricetta 🙂

Ladies’ Kisses

Recipe suggested by Elisa, my cousin from, Casale Monferrato :-)

Nutritional tips at the endo of recipe.

baci di dama

This recipe has been in my little recipe book from a long time! I was about 10 years old and came to visit us our cousin Elisa, from Casale. She brought these sweets prepared with the delicious hazelnuts from Piemonte and … I’ve eaten a lot! Believe me … if you start you can not stop!

I propose again the recipe, a little revisited. I added rice flour to make them lighter and brown sugar to get more minerals and, in addition, to accentuate the dark color of the biscuit.

These sweets are original from Piemonte, in the city of Tortona, where they were born a century ago, so called because they consist of two cups of pasta that recall two lips kissing.

RECIPE

Preparation time: 1 hour – Cooking: 20 minutes  – Difficulty: Medium

Ingredients (for about 35-40 kisses) :

100g of butter
150g roasted hazelnuts (preferably from Piemonte :-))
140g brown sugar
100g flour 00
40g rice flour
80 – 100g extra dark chocolate (about a tablet)

Preparation:

Chop very finely the hazelnuts, until they become almost oil, and pour into a bowl with the butter and sugar (photo 1) . Process until creamy.

P1040494

1

Add the flour, little by little and stir. The compound has the right consistency when it becomes very soft, but workable with your hands without sticking to fingers (photo 2)! If necessary, add a tablespoon of flour.

2

2

Preheat oven to 180 ° C. Prepare small “balls” (about 5 -7g ) and distribute them on a baking pan, not so closed each others (They grow a little bit during baking ) (photo 3).

3

3

The biscuits are ready when they reach a brown color and have small cracks on the surface (photo 4) . Pull them out of the oven and let them cool completely.

4

4

Meanwhile, melt the chocolate in a double boiler. When it is completely melted, let cool 5-10 minutes, until it reaches a consistency not too runny, so that you can transfer to a pastry bag with a plain tip .

Put some melted chocolate in the center of a cookie and then join another cookie pressing. Continue with the others cookie (photo 5) .

5

5

Wait until the chocolate is curdled and then taste them … (if you managed to get to the end of the recipe without having a bite !)

baci di dama

Nutrition Tips: the main ingredient in the recipe are nuts . These fruits are part of the so-called dry fruits, a term that indicates the oily fruit such as hazelnuts, almonds and walnuts. They are among the richest fruits in vitamin E. Also contain phytosterols, compounds useful in the prevention of heart and circulatory disease . They contain good fats , monounsaturated fats , which can lower the levels of LDL cholesterol (bad cholesterol). Be careful though, given their high caloric intake , should be consumed in moderation (10-20 grams per day is more than enough ) , preferably between meals and associated with a fleshy fruit (kiwi , banana, apple) .

Brown sugar: …Then when you are in the bar, you choose the bag of brown sugar because you believe it’s ” healthier ” ? Well, let’s understand what we’re talking about. Chemically, between white sugar and brown sugar, there is no difference . The molecule of white sugar and raw brown sugar  is exactly the same. Indistinguishable from our body. It provides the same calories per gram (4 cal). Fron INRAN (National Institute of Research on Food and Nutrition ) we know that: “The raw sugar (which is derived from sugar cane and from sugar beet) is simply one not totally refined sugar: the differences in color and flavor depend on the presence of small amounts of plant residues (molasses), which do not have special nutritional significance. ” The real difference is in the whole sugar from sugar cane: it contains a minor amount of sucrose than refine sugar, in addition, is rich in vitamin A, C , B1 , B2 , B6 and minerals such as calcium, phosphorus, zinc , fluorine and magnesium.