Bignè alla crema

con glassa al cioccolato.

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

P1040527

Che vassoio di paste sarebbe senza dei golosi bignè? 🙂 Non sono proprio dietetici, ma rallegrano molto lo spirito e domenica hanno avuto un grande successo!

Forse non tutti sanno che il termine bignè deriva dal francese beignet, mentre in italiano il termine corretto è bignola, quando è di forma tondeggiante. Se prepariamo, invece, “bignè” di forma allungata, i nostri dolcetti si chiameranno éclair.

RICETTA

Preparazione: circa 1 ora – Cottura: 20 minuti – Difficoltà: facile

Ingredienti (per circa 25 bignè):

Per la pasta choux:

  • 125ml di acqua
  • 100g di farina 00
  • 2 uova
  • 50g burro
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di zucchero

Per la crema pasticcera:

  • 350ml latte
  • 4 tuorli
  • 100g zucchero
  • 25g amido di riso
  • 25g amido di mais
  • semi di una bacca di vaniglia

Glassa:

  • 1 albume
  • 200g zucchero a velo
  • 30g cacao amaro
  • Se preferite la glassa di un’altro colore potete sostituire il cacao con coloranti alimentari e portare lo zucchero a velo a 220-230g.

Preparazione

Iniziate preparando la pasta choux per i bignè. Mettete il burro, lo zucchero, un pizzico di sale e l’acqua in una pentola e portate ad ebollizione (foto 1).

1
1

Unite poi la farina setacciata e mescolate a fiamma bassa per circa 4 minuti, finché l’impasto non si stacca da solo dalle pareti della pentola e si è formata sul fondo una lieve pellicola bianca (foto 2).

2
2

Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare completamente. Nel frattempo sbattere le uova con una forchetta e, quando il composto di burro e farina è freddo, aggiungete le uova pian piano.

Amalgamate bene, il composto assorbirà le uova lentamente, mescolando in modo energico. A questo punto l’impasto è pronto e potete trasferirlo in una tasca da pasticcere, con beccuccio liscio, non troppo piccolo (foto 3). Riscaldate il forno a 180°C.

3
3

Ora potete formare delle palline su una teglia rivestita di carta forno, distanziate tra loro, perché cresceranno durante la cottura (foto 4). Infornate per circa 20 minuti, quando saranno gonfi e dorati potete sfornarli.

4
4

Prepariamo ora la crema: mettete il latte in un pentolino (tenendone da parte solo un bicchiere) con i semi di vaniglia. Scaldate fino a raggiungere quasi l’ebollizione , poi spegnete e lasciate raffreddare.

In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Quando il latte sarà tiepido versatelo a filo sulle uova mescolando (se il latte è troppo caldo cuocerà subito le uova e formerà dei grumi). Trasferite il composto nel pentolino usato in precedenza (foto 5) e aggiungete gli amidi, sempre mescolando.

5
5

Cuocete a fiamma bassa, aggiungendo a filo il latte rimasto. Continuate a mescolare, fino ad ebollizione. Continuate la cottura per 2-3 minuti e poi spegnete e lasciate raffreddare, mescolando di tanto in tanto (attenzione: non fatela addensare troppo durante la cottura, perché si addenserà ancora durante il raffreddamento).

Ora riempiamo i nostri bignè: quando saranno raffreddati, trasferite la crema in una tasca da pasticcere, questa volta con un beccuccio sottile. riempite i bignè facendo un piccolo foro alla base (foto 6).

6
6

Ora non ci resta che preparare la glassa per completarli: mescolare zucchero a velo cacao e albume in una ciotola. Deve diventare un composto denso e cremoso. Con la sac à poche o con un cucchiaino versate la glassa sui bignè e lasciate che si rapprenda a temperatura ambiente.

P1040527

mmm…buon fine pranzo e…se avanza, leccatevi il cucchiaio usato per la glassa… 🙂

Consiglio: per l’impasto dei bignè usate uova a temperatura ambiente, il risultato sarà migliore. La pasta choux deve gonfiarsi ed asciugarsi bene, in modo che all’interno ci sia “il posto” per la crema; quindi non tirate fuori i bignè dal forno troppo presto, si afflosceranno! E sarebbe un vero peccato!

Consigli nutrizionali: questi pasticcini non sono proprio amici della linea, ma, come dico sempre, il dolce fa bene al cuore! Quindi non esagerate e concedetevene uno dopo il pranzo della domenica! E’ importante utilizzare uova fresche per preparare la crema pasticcera. La crema sarà cotta, quindi eliminiamo ogni problema dal punto di vista delle infezioni da salmonella. Ora vediamo quali sono le virtù del tuorlo d’uovo, la parte dell’uovo che ha una brutta fama, ma ricca di nutrienti. Nel tuorlo troviamo la frazione lipidica dell’uovo, ma contrariamente a quanto si pensa, questa ha un contenuto di acidi grassi saturi relativamente basso e un contenuto di acido linoleico piuttosto elevato (si tratta di un acido grasso essenziale per il nostro organismo). Anche per chi soffre di colesterolo alto, 2 uova a settimana non sono pericolose, l’uovo è ricchissimo di proteine, vitamine e ferro; è necessario, però, considerare le uova “nascoste” che si assumono con la dieta (es. pasta all’uovo, frittate, torte salate, dolci, ecc.)

Spero che questa dolcezza vi sia piaciuta…alla prossima ricetta 🙂

Annunci

3 pensieri su “Bignè alla crema”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...