Archivi tag: biscotti

Frollini Piccanti

con cannella e peperoncino.WP_20141121_007Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Bentornati! Oggi ci lasciamo tentare da questi profumatissimi frollini, perfetti anche come goloso pensiero di Natale. Il profumo che si diffonderà nella vostra cucina durante la cottura sarà irresistibile!

RICETTA

Preparazione: 10 min + 1 ora in frigo – Cottura: 15 minuti – Difficoltà: Facile

Ingredienti:

  • 200g di farina 00
  • 100g di zucchero semolato
  • 100g di burro freddo
  • 50g di cacao amaro
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di peperoncino macinato finemente

Preparazione:

Potete preparare l’impasto sia usando il mixer, sia in una ciotola impastando velocemente. Iniziate con la sabbiatura: preparate un composto sabbioso con farina e burro freddo a pezzetti. Aggiungete poi lo zucchero e il lievito, l’uovo e il tuorlo, il cacao e le spezie. Preparate un panetto e lasciate riposare in frigo per almeno 1 ora (foto 1).

1
1

Trascorso il tempo preriscaldate il forno a 180°C. Stendete la frolla alta circa 3-4 mm e ritagliate i biscotti. Distribuiteli su una teglia ed infornate per circa 15 minuti. Trascorso il tempo lasciateli raffreddare (foto 2).

2
2

Saranno ora pronti per essere decorati con pasta di zucchero o glassa oppure gustateli subito con una tazza di tè speziato 🙂

WP_20141121_010

WP_20141121_009

Consigli nutrizionali: abbiamo già parlato delle proprietà del peperoncino e della quercetina, quindi qui scopriamo le caratteristiche del cacao in polvere, che ha ovviamente similitudini con il cioccolato, ma possiede alcune caratteristiche peculiari.

Il cacao in polvere è il prodotto derivato dal trattamento delle mandorle racchiuse nei frutti (cabossidi) della Theobroma cacao, una pianta originaria dell’America tropicale. La mandorla, molto amara, è sottoposta a fermentazione, essiccazione, torrefazione e macinazione. Per rendere la polvere del cacao più dolce, viene aggiunto del carbonato di potassio. La polvere di cacao si ottiene filtrando a caldo la pasta di cacao, separando la parte grassa, il burro di cacao, da quella magra, il cacao in polvere, appunto, che presenta, però, ancora una parte di grassi. Contiene numerose vitamine, soprattutto del gruppo B, e minerali, come sodio, potassio, ferro; è un ottimo stimolante del metabolismo e possiede un effetto vasodilatatore e diuretico. Attenzione però: è ricco di nichel, quindi non adatto a coloro che manifestano questa allergia; inoltre, non introducetelo troppo presto nella dieta dei bambini, non prima del terzo anno di età e comunque chiedete ai pediatri!

A presto 🙂

 

Annunci

CHEESE CAKE

con fragole e ciliegie.

P1040849

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Dolce tipico dei paesi anglosassoni, ormai è diffuso e conosciuto in tutto il mondo! E’ buonissimo… con la base croccante e la crema morbida 😉

Ne esistono moltissime versioni, io preparo questa, abbastanza delicata e… a seconda dei gusti si può variare la decorazione!

RICETTA

Ingredienti per la base:

  • 400g di biscotti secchi
  • 180g di burro

Ingredienti per la farcia:

  • 200g di panna
  • 200g di ricotta
  • 125g di yogurt (bianco o del gusto preferito)
  • 3 albumi
  • 150g di zucchero
  • fragole e ciliegie per guarnine

Procedimento:

Iniziate preparando la base: preriscaldate il forno a 150°C, sbriciolate i biscotti secchi e sciogliete il burro a bagnomaria. Quando il burro sarà molto morbido aggiungete i biscotti e amalgamate con le mani, fino ad ottenere un composto omogeneo.

Foderate il fondo di una tortiera a cerniera con cartaforno e versate il composto di biscotti. Pressate con le mani per ottenere una base omogenea. Infornate per circa 10 minuti.

Ora preparate la farcia: in una ciotola versate la panna, sbattetela qualche minuto con la frusta finché non si addensa un po’. Ora aggiungete lo yoghurt e la ricotta e mescolate. Unite lo zucchero e gli albumi sbattuti e mescolate.

Trascorsi i 10 minuti in forno, tirate fuori la base e lasciatela intiepidire. Versate quindi la farcia e infornate sempre a 150°C, per circa un’ora! Trascorso il tempo i bordi si coloreranno leggermente. Spegnete il forno e, senza aprire, lasciate la torta nel forno per un’altra ora.

Tirate fuori la cheese cake e lasciatela raffreddare, preparate le fragole e le ciliegie (o quello che preferite) e decorate la vostra torta! Prima di consumarla lasciatela in frigo per almeno 2 ore (o potete prepararla la sera e lasciarla raffreddare tutta la notte).

P1040851

P1040850

Consigli Nutrizionali: questa torta può essere preparata con molti formaggi, io preferisco la ricotta per alcuni motivi… vediamo le proprietà di questo prodotto! La ricotta di vacca è forse oggi il più nobile tra tutti i latticini: la qualità proteica è infatti nettamente superiore rispetto a quella dei formaggi, mentre il contenuto lipidico è notevolmente inferiore, per questo può essere inserite anche in alcune diete ipocaloriche. E’ quindi un prodotto relativamente povero di calorie, facilmente digeribile e apportatore di preteine ad altissimo valore biologiciocalcio ed altri preziosi minerali.

Non deve essere consumato, però, dai soggetti intolleranti al lattosio dato che,  a differenza dei formaggi stagionati, la ricotta ha una percentuale di lattosio abbastanza elevata.

http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/ricotta.html

A presto 🙂

 

 

 

 

Crumble veloce… con ananas e biscotti

crumble ananas

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Stasera ci voleva proprio un dolcino… una cosina veloce, ma molto golosa 😉 Avete dei biscotti che vi avanzano? Frutta matura nel cesto sul tavolo? Preparate questo crumble e resterete soddisfattissimi!

RICETTA

Preparazione: 10 minuti – Cottura: 15 minuti – Difficoltà: molto facile

Ingredienti (per 2 persone):

  • 4-5 fette di ananas (o altra frutta che preferite)
  • una manciata di uvetta sultanina
  • 5 biscotti secchi
  • un filo d’olio evo

Preparazione:

Tagliate l’ananas a fette (foto 1) e poi a dadini. Mettete i dadini in un pentolino con l’uvetta e due cucchiai d’acqua (foto 2).

1
1
2
2

Lasciate sobbollire per circa 10 minuti, finché non si è ammorbidita l’ananas e si è creato un po’ di sciroppo. Quindi spegnete la fiamma.

Frantumate i biscotti (foto 3). Riempite due stampini con l’ananas e tenete nel pentolino lo sciroppo.

3
3

Mettete le briciole nel pentolino e mescolate per far assorbire il succo, aggiungete un filo d’olio evo ed amalgamate bene. Ora ponete le briciole come copertura della frutta (foto 4) ed infornate.

4
4

Cuocete per circa 15 minuti a 180-190°C, finché si formerà una crosticina croccante 🙂

Buon Appetito 😉

Consigli nutrizionali: ecco a voi l’ANANAS! Questo frutto ha un sacco di proprietàinteressanti e utili per l’organismo. Sfatiamo solo il mito che l’ananas “fa dimagrire”… comunque contiene pochissimi grassi ed è quindi indicato nelle diete ipocaloriche, inoltre, grazie alla quantità d’acqua, aiuta a combattere la cellulite e la ritenzione idrica.

Contiene vitamina C, quindi rafforza il sistema immunitario; contiene calcio, importantissimo per le ossa; contiene bromelina, enzima utile per la digestione delle proteine; contiene molte fibre, quindi aiuta il sistema gastrointestinale!

Attenzione però, la bromelina è anche antiaggregante piastrinica, quindi coloro che sono sotto terapia anticoagulante non devono esagerare!

A presto 🙂

 

 

 

Biscottini “trasparenti”

…con vetrino di miele!

P1040765

P1040763

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

I biscotti di pasta frolla sono sempre buonissimi, ma questa versione è ancora più golosa e lascerà tutti gli ospiti senza parole. Potete prepararli per le feste natalizie, come decorazione per il vostro albero, o anche confezionarli e regalarli…il vostro sarà un pensiero dolcissimo! Per questa ricetta mi sono ispirata ai biscotti con vetrino del blog Miele di Lavanda, bellissimo 🙂

RICETTA

Preparazione: 10 minuti + 1 ora in frigorifero – Cottura 10-15 minuti – Difficoltà: Media

Ingredienti (per circa 50 biscotti):

  • 350g di farina 00
  • 150g di farina di grano Khorasan (Kamut)
  • un pizzico di sale
  • 150g di zucchero semolato
  • 2 uova (80-100g circa)
  • caramelle dure al miele

Preparazione:

Lavorate burro e farina e sale, fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungete lo zucchero e le uova e amalgamate velocemente, formate una palla, che lascerete riposare almeno 1 ora in frigo (foto 1), coperta.

1
1

Nel frattempo sbriciolate le caramelle (io ho usato il batticarne) (foto 2).

2
2

Trascorso il tempo in frigorifero, stendete la frolla ad uno spessore di circa 4-5 mm, ritagliate i biscotti con formine più grandi ed altre più piccole, per creare lo spazio al centro. Riempite il centro con le caramelle sbriciolate (foto 3).

3
3

Preriscaldate il forno a 180°C. Rimettete la teglia in frigorifero finché il forno arriva a temperatura, poi infornate i biscotti per 10-15 minuti. Quando inizieranno a colorarsi sui bordi, sfornate i vostri biscotti e lasciateli raffreddare completamente prima di staccarli dalla teglia.

Eccoli qui! Molto…trasparenti 😉

P1040767

P1040766

P1040764

Consigli: come suggerisce Miele di Lavanda, potete praticare dei fori in cima ai biscotti, prima di infornarli, per far passare poi un cordino e appenderli come decorazioni!

Consigli Nutrizionali: eccoci qui oggi con pasta frolla, usata spesso in questo blog, e caramelle. Quando si parla di caramelle, vengono subito in mente le risate allegre dei bimbi! Nonostante una tiri l’altra…non bisogna esagerare, come per tutto 😉 Una caramella è un prodotto dolciario con una elevata quantità di zucchero/destrosio ed altri componenti, per lo più aromi naturalilattecacao, varie forme di agglutinanti (come l’amido o la gelatina) e talune volte, coloranti e aromi artificiali. Le caramelle da preferire sono ovviamente quelle con aromi naturali e senza coloranti artificiali! Nel caso delle caramelle morbide, la percentuale di grassi è leggermente superiore, ma una ogni tanto non compromette sicuramente la linea 🙂 Le caramelle dure sono composte da una miscela di zucchero e sciroppo di glucosio cotta ad alta temperatura fino al raggiungimento di uno stato amorfo vetroso. Contengono una percentuale residua di acqua inferiore al 2-3%.

Attenzione a quelle “senza zucchero”: c’è differenza tra le caramelle totalmente senza zucchero e quelle dove il dolce è dato da fruttosio, zucchero d’uva, maltosio…anch’essi zuccheri!

Il termine caramella sembra derivare dal latino canna mella, ovvero tubo-di-miele, con riferimento alla canna da zucchero. L’origine del nome potrebbe anche derivare dai vocaboli arabi kora (piccolo globo) e mochalla (cosa dolce).

Gustiamoci una buona caramella, una volta ogni tanto!

 

 

 

L’ora del tè…senza glutine!

Con farina di riso e farina di mais P1040602

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Il tè con i biscotti sarà una tradizione inglese, ma sicuramente è una pausa golosissima e rilassante per tutto il mondo, soprattutto quando fuori piove , piove, piove…uff…

Quindi, rallegriamo il pomeriggio e prepariamo questi gustosi biscotti. Sono senza glutine, grazie all’impasto con farina di riso e di mais, ma adatti a tutti! Il mais il rende un po’ granulosi e croccanti sotto i denti, il riso li alleggerisce!

L’impasto, inoltre, è adatto anche alla preparazione di crostate, anch’esse quindi senza glutine ed adatte alle persone celiache, che non devono rinunciare alla golosità!

RICETTA

Preparazione: 10 minuti + 2 ore in frigo – Cottura 15-20 minuti – Difficoltà: Media

Ingredienti (per circa 45 biscotti):

  • 250g farina di riso*
  • 180g farina di mais*
  • 200g burro freddo
  • 180g zucchero a velo
  • 140g tuorli
  • un cucchiaino di lievito per dolci

* accertatevi che sul pacchetto ci sia il simbolo 

Preparazione:

In una ciotola (o con il robot da cucina) lavorate velocemente burro a pezzetti e zucchero. Poi aggiungete i tuorli e mescolate (foto 1).

1
1

Aggiungete poi le farine e il lievito. Amalgamate velocemente e formate una palla, che lascerete riposare in frigo per almeno 2 ore (foto 2), coperta con la pellicola per alimenti.

2
2

Trascorso il tempo in frigorifero potete, se vi piace, aggiungere le gocce di cioccolato fondente (attenzione alla presenza di glutine!). Impastate velocemente, stendete la pasta tra due fogli di carta da forno e ritagliate i biscotti della forma che preferite. Posizionateli su una teglia foderata di carta forno e rimetteteli in frigo per altri 10 minuti. nel frattempo preriscaldate il forno a 150°160°C, modalità ventilato.

Quando il forno è caldo, infornate i biscotti e cuocete per 15-20 minuti, finché saranno dorati e più colorati ai bordi.

Sfornateli e lasciateli raffreddare, perché caldi saranno molto morbidi!

mmm…friabilissimi!

P1040605

P1040603

Ah…gli albumi non li ho buttati ovviamente! Li ho usati per preparare la carne impanata per cena 🙂 senza sprechi…e con meno colesterolo!

Consigli Nutrizionali: spesso è difficile, per le persone intolleranti al glutine, trovare alimenti adatti a loro, se non i prodotti confezionati appositamente e, spesso, non troppo a buon mercato!

E’ importante e utile, quindi, imparare a conoscere le farine che non contengono glutine e sperimentare nuove ricette per non privarsi di nulla o quasi! Questa ricetta, inoltre, è ottima per tutti e la colazione, la merenda o l’ora del tè sono sistemati 🙂

Farina di riso: la farina di riso è estratta dal chicco di riso, priva di glutine e prevalentemente costituita da amido, infatti è bassissima la quantità di proteine, fibre e lipidi contenuta. Viene  utilizzata in cucina per molte preparazioni, dall’antipasto al dolce e conferisce leggerezza e maggior croccantezza alle pietanze. Mi piacciono moltissimo i dolci con la farina di riso!!

Nonostante abbiamo detto delle sue caratteristiche leggere e croccanti, dal punto di vista della digestione, richiede un “impegno” praticamente uguale alla farina di frumento! E’ importante anche ricordare che, a causa della composizione praticamente tutta amidacea, coloro che devono tener sotto controllo la glicemia non devono abusarne!

Tegoline con farina di tapioca e zenzero

con scaglie di cioccolato bianco (o nero )

P1040575Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Prima domanda importante: Che cos’è la tapioca? Allora la farina (o amido) di tapioca è un’amido che deriva dal tubero della Manioca. E’ priva di glutine, quindi adatta per l’alimentazione dei celiaci ed è molto nutriente, in quanto ha proprietà nutritive simili al latte.

Del perché mi sia venuta l’idea di preparare dei biscotti con questa farina…bè…perché mi piace sperimentare 🙂 Alcuni giorni fa l’ho vista al supermercato e quindi…ho deciso di provare 🙂

RICETTA

Preparazione: 20 minuti + il tempo in frigorifero – Cottura 15 minuti – Difficoltà: Facile

Ingredienti (per circa 25 biscotti):

150g farina di tapioca
150g farina integrale
2 uova
100g zucchero integrale di canna
30g cioccolato bianco (o cioccolato fondente)
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
60g olio evo (olio extravergine d’oliva)
un pizzico di sale

Preparazione:

Emulsionate i tuorli con l’olio, fino ad ottenere una crema densa (foto 1).

1
1

Sbattete energicamente gli albumi con lo zucchero. Aggiungere poi lo zenzero e il cioccolato a scaglie, e mescolate. Setacciate la farina di tapioca e poi la crema di tuorli ed olio e il lievito (setacciatelo con un colino per eliminare tutti i grumi).

Quando il composto sarà omogeneo, setacciate la farina integrale e il sale. Dovete ottenere una pasta morbida da lavorare con le mani e formare una palla (se troppo molle aggiungete poca farina di tapioca) (foto 2).

2
2

Lasciate in frigorifero per almeno 30 minuti. Quando il tempo sarà quasi trascorso, preriscaldate il forno a 180°C.

Stendete l’impasto col mattarello ad uno spessore di circa 3-4mm e tagliate i biscotti con la forma preferita (io ho fatto delle tegole rettangolari con la rotella per i ravioli!), posizionateli in una teglia foderata con carta da forno ed infornate per circa 15 minuti.

Vedrete, l’accostamento tra la dolcezza del cioccolato e il “pizzicorio” dello zenzero, creeranno un sapore inaspettato!

P1040574

Consigli: questa ricetta può essere facilmente adattata, e gustata, per chi è intollerante o allergico a latte e derivati, infatti basta sostituire il cioccolato bianco, con quello fondente! Ho provato le due versioni e vedrete che il risultato sarà ottimo!

Consigli Nutrizionali: questa ricetta raggruppa molti ingredienti importanti, interessanti ed utili per il nostro benessere! Abbiamo già parlato dello zucchero integrale di canna, nella ricetta dei baci di dama, qui parlo, molto volentieri, dello zenzero: lo zenzero che conosciamo in cucina in realtà è il rizoma, la radice, della pianta dello Zingiber officinale, pianta erbacea della stessa famiglia del Cardamomo. Lo si può usare fresco o secco e tritato, come spezia. Il suo uso come spezia è da noi sicuramente più noto, anche se, purtroppo, ancora poco diffuso, in quanto lo zenzero ha tantissime proprietà importanti ed interessati!

Ha proprietà stimolanti la digestione, la circolazione periferica, è antinfiammatorio ed antiossidante, e si ritiene  alla conservazione ed all’esaltazione dei sapori delle pietanze cui è solitamente associato. Il rizoma possiede una evidente azione antinausea, antiemetica (ATTENZIONE però in GRAVIDANZA) e antipiretica. E non dimentichiamo che è molto versatile, quindi per le preparazioni dolci, salate e per preparare tisane e bevande molto dissetanti!

Poche controindicazioni:  ovviamente è sconsigliato alle persone allergiche e sensibili e anche alle le persone che soffrono di calcoli biliari perché il vegetale stimola il rilascio di bile dalla cistifellea.

Altri sono gli ingredienti importanti in questa ricetta, come la farina integrale o l’olio evo, ma aspettiamo di incontrarli presto in altre ricette 🙂