Oggi vi dico delle…BUGIE!

con farina di Kamut e zucchero di canna.

P1040699Tra poco sarà l’ultimo giorno di carnevale! Coriandoli e stelle filanti da tutte le parti! Quindi ho deciso di preparare le bugie, dolcetti classicissimi di questo periodo, ma…li ho un pochino rivisitati 🙂 La cottura classica è quella fritta ovviamente, ma per i più salutisti ho preparato anche la versione al forno!

P1040695

 

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

RICETTA

Preparazione: 10 minuti + 30 minuti in frigorifero – Cottura: 7-8 minuti in forno o fritti fino a colorazione – Difficoltà: Media

Ingredienti:

60g farina di kamut
190g farina 00
30g burro morbido
30g zucchero di canna
2 uova
2-3 cucchiai di rum
un pizzico di sale
olio di arachidi per friggere

Preparazione:

In una ciotola mescolate le due farine ed il burro, fino ad ottenere un composto granuloso. Aggiungete lo zucchero, il sale e il rum. A parte sbattete le uova e poi aggiungetele al composto ed impastate. Otterrete un impasto morbido (foto 1).

1
1

Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate riposare almeno 30 minuti, a temperatura ambiente. Trascorso il tempo formate dei piccoli panetti e stendete la sfoglia col mattarello o la macchina per la pasta. Potete decidere lo spessore che preferite, io l’ho stese al penultimo buco. Con una rotella o con il coltello ritagliare le bugie (foto 2).

2
2

Potete creare le forme che volete, io ho preparato rettangoli, triangoli, strisce a anche treccine!

Scaldate abbondante olio d’arachidi in una padella e, quando è caldo, immergete le bugie. Si gonfieranno al contatto con l’olio caldo. Giratele per cuocerle uniformemente e poi lasciatele asciugare su carta assorbente.

P1040697

Per quelle al forno: preriscaldate il forno a 200°C, quando è a temperatura infornate le bugie e cuocete per circa 7-8 minuti.

P1040702

Quando sono fredde, cospargetele di zucchero a velo 🙂

BUON CARNEVALE!!

Consigli Nutrizionali: guardando la ricetta di queste bugie, mi vengono in mente due argomenti interessanti da discutere: l’olio per friggere e la farina di Kamut. Trattiamoli entrambi 🙂

Olio per friggere: allora questo punto è sempre molto discusso. Bisogna tener presente alcune regole che ci permettono di ottenere una frittura leggera e asciutta. Inoltre, ok che il fritto non è una delle cotture più indicate dal punto di vista della salute, ma ogni tanto si può mangiare! L’importante è che sia fatto come si deve! Quindi, vediamo cosa c’è da ricordare: l’olio migliore da utilizzare si sceglie in base al punto di fumo, cioè la temperatura massima prima che l’olio inizi a bruciare, maggiore è il punto di fumo, meno composti tossici sono rilasciati. Ma attenzione! L’olio di palma, pur avendo punto di fumo alto, è ricco di grassi polinsaturi, che vengono assorbiti dai cibi.

Infatti, altro parametro da tener presente sono i grassi: per la frittura sono da preferire i grassi monoinsaturi e, l’olio più ricco, è quello di arachidi! Anche l’olio d’oliva sarebbe adatto ma la frittura risulterebbe più pesante.

Altra accortezza: non riciclate l’olio! Infatti, il tempo di esposizione al calore è un altro fattore che può provocare il bruciarsi dell’olio. Quindi…alla fine…l’olio consigliato per friggere è quello d’arachidi.

Brevemente sul Kamut: avrete notato che all’inizio della ricetta ho messo la  di fianco a Kamut. Bene questo cereale ha buone proprietà nutrizionali (vitamine, minerali) ed è eccellente per la pastificazione, ma non è stato “risvegliato” da una tomba egizia e non è adatto ai celiaci, in quanto contiene glutine (e anche parecchio). Il marchio registrato ci indica che “Kamut” non è il nome di un grano, ma il marchio commerciale Kamut International ltd (K.Int.) ha posto su una varietà di frumento registrata negli Stati Uniti con la sigla QK-77. La coltivazione è nota anche con il nome generico di grano Khorasan, dal nome della regione iranica dove fu descritto per la prima volta, nel 1921, e dove ancora attualmente si coltiva, ma il frumento prodotto e venduto con il marchio Kamut è coltivato esclusivamente negli Stati Uniti e nel Canada.

E questo è tutto…abbiamo fatto un po’ di chiarezza 🙂

A presto!

Annunci

Un pensiero su “Oggi vi dico delle…BUGIE!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...