Archivi tag: amido di tapioca

Biscotti morbidi all’avena

con farina di farro e zucchero di canna. 

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

WP_20150325_008

Questi biscotti sono morbidi e dolci. Adatti ai vegani, ma irresistibili per tutti! Lo zucchero di canna integrale dà una nota aromatica, la farina di farro e la crusca sono importanti per le proteine che apportano, l’avena aiuta la pressione sanguigna. Bé… con tutte queste interessanti proprietà vi sentirete meno in colpa dopo qualche dolcetto 😉

RICETTA

Preparazione: 10 minuti – Cottura: 10-15 minuti – Difficoltà: facile

Ingredienti (per circa 20 biscotti):

  • 150g di avena da cuocere*
  • 30g di crusca d’avena
  • 30g di amido di tapioca (o di mais, di riso)
  • 70g di zucchero di canna integrale
  • 50g di olio di semi
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di sale

Preparazione

Preriscaldate il forno a 170°C. Intanto cuocete l’avena, scolatela e lasciatela intiepidire.Amalgamate poi in una ciotola tutti gli ingredienti, setacciando il lievito con le farine (foto 1).

1
1

Dopo aver ottenuto un composto morbido, stendetelo su cartaforno ed infornate per circa 10-15 minuti (foto 2).

2
2

Trascorso il tempo lasciate raffreddare il composto e poi tagliate i biscotti della grandezza che preferite… assaggiateli anche caldi, sono buonissimi 😉

WP_20150325_007

WP_20150325_010

*Potete anche usare i fiocchi d’avena (quindi senza bisogno di cuocerli). In questo caso se l’impasto è troppo asciutto aggiungete alcuni cucchiai di acqua.

Allergeni: glutine.

Consigli nutrizionali:  la farina di farro. Se rapportato agli altri cereali, il farro presenta un ridotto apporto calorico: infatti, il farro apporta solamente 335 Kcal per 100 grammi. Questa farina è particolarmente ricca di proteine e di vitamine B. Il farro contiene un aminoacido essenziale mancante o carente in molti altri cereali: la metionina, coinvolta nella sintesi di numerosi composti importanti per il corretto funzionamento dell’organismo. L’alimentazione a base di prodotti derivati dal farro è particolarmente indicata per chi non digerisce pane, pasta o altri prodotti costituiti da grano duro o tenero, ma non per i celiaci. La farina di farro ha un elevato contenuto di fibre che, insieme alla sua notevole capacità di assorbire acqua, lo rende un alimento saziante e leggermente lassativo.