La torta a 3 strati

…quando vi avanzano i biscotti 😉

WP_20141023_001

Consigli nutrizionali al termine della ricetta.

Questa torta è veramente golosa! Tre diverse consistenze che creano un mix a cui non potrete rinunciare. Inoltre, è utile se avete briciole e biscotti da utilizzare.

E’ un dolce ottimo per occasioni speciali, ma non consumatelo troppo spesso… mi raccomando 😉

RICETTA 

Preparazione: 15 minuti per la base + 15 minuti per il 3° strato – Cottura 45-50 minuti – Difficoltà: Media

Ingredienti:

  • 250-300g di biscotti secchi
  • 125-150g di burro
  • marmellata a piacere
  • 120g farina 00
  • 2 uova
  • 80g burro
  • 80g zucchero
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di lievito
  • latte (se troppo densa)

Procedimento

Iniziate preriscaldando il forni a 180°C, sbriciolate i biscotti e amalgamateli al burro fuso, come per la preparazione della base della cheese cake (attenzione a non far friggere il burro quando lo sciogliete!). Infornate 5-6 minuti, poi lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate la copertura: lavorate il burro a crema, poi aggiungete un tuorlo alla volta (foto 1), tenendo da parte gli albumi. Aggiungete lo zucchero, il sale e il lievito setacciato con la farina. Amalgamate delicatamente dal basso verso l’alto gli albumi montati a neve, facendo attenzione a non smontarli (foto 2).

foto 1
foto 1
foto 2
foto 2

Stendete quindi la marmellata sulla base di biscotto, io ho usato la marmellata di rosa canina (foto 3).

foto 3
foto 3

Riempite una sac à poche con l’impasto di copertura e coprite tutta la torta, per completare potete usare una spatola o un cucchiaio delicatamente (foto 4).

foto 4
foto 4

Infornate la torta per circa 40 minuti (io l’ho cosparsa di zucchero prima di infornarla… per avere una bella crosticina!).

Poi sfornate e lasciate raffreddare :-).

WP_20141023_002

WP_20141023_003

Consigli Nutrizionali: per questa ricetta ho utilizzato la marmellata di rosa canina. Questa non è molto utilizzata, ma scopriamo insieme quali proprietà benefiche può avere questa bacca non così “famosa”. La rosa canina è ricca di vitamina C, di vitamina A e di vitamina B, oltre che di acidi grassi essenziali e di antiossidanti: queste sono tutte sostanze che possono essere utili al fisico e ai suoi eventuali malanni e disturbi (soprattutto nei cambi di stagione). E’un frutto, anzi un falso frutto, dal gusto deciso  e proprio per questo motivo viene utilizzata sempre più spesso in tisane, marmellate, sciroppi, torte, zuppe e gelatine.

 

Inoltre, da recenti studi scientifici emerge che un consumo costante e corretto di rosa canina ha portato dei vantaggi nei pazienti malati di artrite reumatoide, contribuendo a diminuire il dolore e la rigidità articolare e promuovendo una sensazione di benessere generale.

Per quanto riguarda le controindicazioni, esse sono piuttosto rare. In ogni caso è importante non abusarne, soprattutto se sotto forma di integratori (e quindi molto concentrata). Bisogna, inoltre, chiedere consiglio medico in caso di gravidanza, allattamento, per i bambini o per chi assume regolarmente farmaci.

A presto 🙂

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...