Krumiri (baffi di Vittorio Emanuele)

KrumiriIo adoro questi biscotti! Diciamolo: danno proprio soddisfazione quando li mordi!

Li ho preparati perché mi erano avanzati parecchi tuorli, dopo la preparazione della “Caimbella pan degli angeli” con solo albumi. Quindi, visto che in cucina non si butta niente, mi è venuta in mente questa ricetta, che avevo letto su un libro (Frollini, di Maurizio Santin).

Questi biscotti hanno origine piemontese (la tradizione del piemonte ha dei biscotti buonissimi a mio parere) e, proprio da questo libro, ho scoperto che sono stati creati alla fine dell’800 in onore a Vittorio Emanuele II, primo re d’Italia. La loro forma, infatti, ricorda i suoi celebri baffi “a munubrio” 🙂

Vittorio Emanuele II e i suoi celebri baffi Fonte: http://www.monarchia.it/archivio07.html

La ricetta originale, però, rimane segreta, quindi cerchiamo di riprodurla avvicinandoci il più possibile!

RICETTA

Preparazione: 20 minuti – Cottura: 20-25 minuti – Difficoltà: Facile

Ingredienti (per 6-8 persone):

300g farina di mais finissima
300g burro morbido
210g farina 00
165g zucchero semolato
semi di un bacello di vaniglia
60g di tuorli (circa 4 tuorli)

Preparazione

Lavorate il burro con lo zucchero, fino ad ottenere una crema. Aggiungete poi i tuorli e i semi di vaniglia (aprire il bacello con un coltello ed estrarre i semi) e continuate a lavorare la crema. Quando è ben amalgamata versate le due farine miscelate, poco alla volta. Dovrà risultare un impasto morbido, ma molto consistente e compatto (foto 1).

1
1

Preriscaldate il forno a 170°C. Mettete l’impasto in una sac à poche resistente (o usatene due, una dentro l’altra), con una bocchetta abbastanza larga e a stella, per dare la tipica striatura dei Krumiri (foto 2).

2
2

L’impasto è molto compatto, quindi si farà un po’ di fatica a farlo scendere. Se preferite potete dare anche la forma con le mani, formando dei piccoli bastoncini, leggermente piegati al centro (foto 3).

3
3

Dopo averli posizionati nella teglia, metteteli nel forno caldo per circa 20 minuti o fino a colorazione.

Sfornateli e lasciateli raffreddare. Sono ottimi con il gelato, lo yogurt, la cioccolata calda, lo zabaione o con un buon tè…praticamente con tutto 🙂

P1040483Buona Merenda!!

Consigli Nutrizionali: l’ingrediente principale di questa ricetta è la farina di mais. Il mais e la farina ricavata da esso, sono stati per lungo tempo considerati il cibo dei poveri, in quanto era più semplice da procurare e meno costosa; tuttavia è carente di proteine e vitamine del gruppo B, inoltre contiene un’antivitamina, che impedisce il buon assorbimento della vitamina B3, la cui carenza causa la pellagra. Oggi, è utilizzata per molte preparazioni, dolci e salate, e da un sapore croccante e leggero. Inoltre, il mais e la farina, sono privi di glutine, quindi possono venire liberamente consumati dai celiaci.

Quali nutrienti possiamo ricavare dal mais? oli essenziali, flavonoidi, fitosteroli, mucillagini, tannini, alcaloidi e sali di potassio.

Non esagerate, comunque, con questi biscotti. Hanno un elevato contenuto di burro e, se avete problemi di colesterolo, non esagrate con i tuorli durante la vostra dieta settimanale.

Annunci

Un pensiero su “Krumiri (baffi di Vittorio Emanuele)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...